Quali sono le banche del Gruppo Monte dei Paschi? La risposta è sorprendente

Il gruppo Monte Paschi di Siena, solitamente chiamato semplicemente MPS è al centro di una profonda crisi economica e di gestione che ha condizionato ed ha sicurameante influito la nomea di un istituto di credito così antico ed influente anche oggi.

Monte Paschi di Siena ha infatti origini antiche, addirittura al 1472, quando fu sviluppato sotto forma di monte di pietà, una forma “primitiva” di banca, senza reale scopo di lucro, sviluppata nel Rinascimento capace di erogare prestiti, anche se solo durante il ventennio fascista la banca assume i connotati istituto di credito di diritto pubblico, diventando quindi parte dello stato a tutti gli effetti, con relativamente poche modifiche fino agli anni 90, quando la Banca Monte dei Paschi di Siena è entrata in una nuova dimensione.

Quali sono le banche del Gruppo Monte dei Paschi? La risposta è sorprendente

Dopo essere stata quotata in borsa alla fine degli anni 90, Monte dei Paschi di Siena è stata la prima banca in Italia a diversificare la propria attività oltre a quelle prettamente finanziarie. A partire dagli anni 2000 è iniziata l’opera di espansione, periodo in cui MPS, divenuto nel frattempo un gruppo esteso ed importante anche a livello europeo, ha acquisito numerosi istituti di credito minori. Ad oggi le Banche e gli Enti che fanno “capo” a MPS sono molte:

  • Banca Monte dei Paschi di Siena
  • Banca Agricola Mantovana
  • Banca Antonveneta
  • Banca del Salento
  • Banca Nazionale dell’Agricoltura
  • Banca Popolare della Marsica
  • Banca Popolare di Bisceglie
  • Banca Toscana
  • Fondazione Monte dei Paschi di Siena
  • Palazzo Orlandini del Beccuto
  • Palazzo Salimbeni
  • Palazzo Spannocchi
  • Palazzo Tantucci
  • Widiba
  • Wise Dialog Bank

Anche per questo motivo le sorti di MPS, da tempo formalmente nelle mani dello stato che alcuni anni fa ne ha acquisito oltre la metà del capitale sociale, sono estremamente importanti per un numero particolarmente elevato di investitori, come abbiamo tra l’altro esaminato di recente.