Se trovi Dante sui due euro sei ricco: ecco quanto valgono!

Dal 2002 gran parte dei paesi europei ha iniziato ad utilizzare l’euro, valuta che ha indubbiamente fatto la felicità dei collezionisti grazie ad un’importante varietà dal punto di vista delle emissioni monetarie. Secondo disposizioni europee infatti ogni nazione gode di una certa libertà in merito alle raffigurazioni che possibile apporre sulle proprie monete, in genere i paesi optano per delle figure storiche particolarmente rilevanti: da 20 anni l’Istituto poligrafico e zecca di Stato pone il volto di Dante Alighieri sulle monete da due euro.

Se trovi Dante sui due euro sei ricco: ecco quanto valgono!

Il profilo del Sommo Poeta, considerato il “padre” della lingua italiana nonchè una delle personalità più influenti dal punto di vista letterario della storia occidentale. Nello specifico, la raffigurazione scelta è realizzata da Maria Carmela Colaneri ed evidenzia la celebre effige di Dante, già presente presso il Parnaso di Raffaello Sanzio presente oggi nei Musei Vaticani.

Trattandosi di un taglio monetario estremamente diffuso, la moneta con il volto di dante non è così rara, anzi è una delle più comuni in assoluto ed anche in eccellenti condizioni una moneta presenta il medesimo valore di quello nominale, ossia di due euro. Solo le monete del 2019, se in Fior di Conio, possono raggiungere valutazioni pari a 10-12 euro.

Discorso diverso per un’altra moneta da due euro che ritrae Dante, ossia l’emissione commemorativa del 2015, sviluppata dalla Zecca per commemorare il 750° anniversario della sua nascita e distribuita in 3 milioni e mezzo di esemplari attraverso una distribuzione specificamente realizzata per i collezionisti: su questa moneta Dante appare a figura quasi intera con un libro aperto nella sinistra e la montagna del Purgatorio alle sue spalle. L’Istituto poligrafico e zecca di Stato ha realizzato per l’occasione un’edizione con tanto di confezionatura, che fino a poco tempo fa era ancora disponibile sul sito ufficiale per 18 euro: oggi questa edizione vale già circa il doppio per gli appassionati, ed è destinata a diventare ancora più ricercata in futuro.

due euro dante