Incredibile, ecco le case ad un euro più belle d’Italia [FOTO]

I cambiamenti sociali, politici ed economici spesso sono la conseguenza di una crisi, che a sua volta sviluppa altri fenomeni, anche di grande rilevanza. Quello conosciuto come spopolamento, tecnicamente definito deurbanizzazione, che trova motivazioni sopratutto legate alla speranza di una condizione di vita migliore.

Spesso questo termine viene associato al “trasferimento” di determinate persone che abbandonano i piccoli centri ed i borghi per spostarsi in città, in maniera non troppo dissimile da quanto avvenuto, ad esempio nel secondo dopoguerra con il miglioramento delle condizioni economiche del paese. L’iniziativa di successo conosciuta come case ad un euro è una delle “conseguenze” di questa dinamica.

Prezzo simbolico

Si tratta di una apprezata iniziativa che ha trovato sviluppo poco più di decennio fa, nel Mezzogiorno, precisamente nel piccolo comune di Salemi, in provincia di Trapani in Sicilia, uno dei borghi più caratteristici e famosi del nostro paese. Durante l’amministrazione Sgarbi il comune ha deciso di vendere al prezzo simbolico di 1 euro varie abitazioni diroccate oramai non più utilizzate, per permettere il loro restauro, così da favorire un nuovo utilizzo, secondo alcune condizioni in merito ai lavori.

Incredibile, ecco le case ad un euro più belle d’Italia [FOTO]

Questa iniziativa è stata presa ad esempio da numerosi altri comuni in tutta Italia, non solo al Sud, ed è ancora attiva attraverso dei bandi comunali, per chi è interessato.

Sambuca di Sicilia

Il Comune di Sambuca di Sicilia, che fa parte libero consorzio comunale di Agrigento , attraverso una parnership con Airbnb ha ripristinato l’iniziativa, che ha trovato un buon impatto mediatico anche all’estero. L’attrice americana Lorraine Bracco ha aderito all’iniziativa, aggiundicandosi una di queste abitazioni.

Sassari – Sardegna

Anche la città di Sassari ha aderito all’iniziativa, che è stata confermata anche per il 2022: numerose case, sopratutto nella zona provinciale della città sono state già “vendute” ai cittadini attraverso un bando da parte dell’amministrazione comunale.

case un euro 1