Quanto valgono le 1000 Lire con Raffaello? Ecco il valore, pazzesco

Quasi isntintivamente associamo la lira al nostro paese, anche se ha rappresentato anche valuta monetaria di realtà come Città del Vaticano e San Marino, microstati che pur non facendo parte dell’Unione Europea, in base ad accordi stipulati con quest’ultima, hanno scelto di adottare l’euro a partire dal 2002.

San Marino e il Vaticano hanno coniato le proprie emissioni avvalendosi della Zecca di Roma a partire dal 20° secolo, “tradizione” che continua tutt’ora. San Marino viene considerata la forma di repubblica più antica tutt’ora esistente, che ha mantenuto la propria indipendenza in maniera pressochè intatta fino ad oggi, costituendo quindi una sorta di “anomalia” in un paese come l’Italia, per secoli soggetto ada invasioni straniere.

Quanto valgono le 1000 Lire con Raffaello? Ecco il valore, pazzesco

La Repubblica di San Marino ha sviluppato nel 1983 una serie limitata di monete d’argento dal valore nominale di 1000 lire per celebrare il 500° anniversario della nascita di Raffaello Sanzio, uno degli artisti più importanti del Rinascimento, autore di opere famose in tutto il mondo. Non si tratta della prima emissione monetaria dedicata all’artista rinascimentale, visto che anche la banconota da 500 mila lire reca il suo volto.

L’emissione è stata realizzata in circa 55 mila esemplari, di cui 12 mila con il fondo a specchio per i collezionsti, oltre ad oltre 40 mila monete.

La moneta è riconoscibile per il volto di Raffaello proveniente da un suo celebre autoritratto, contornato dalla scritta CINQUECENTO ANNI DELLA, NASCITA DI RAFFAELLO oltre al valore nominale di L.1000.

Il valore non è altissimo ma può raggiungere cifre interessanti sopratutto se la moneta presenta un ottimo stato di conservazione: la 1000 lire con Raffaello vale dai 10 ai 30 euro, ma può raggiungere cifre decisamente più elevate per gli esemplari a specchio, venduti ai tempi in confezioni specifiche per i collezionisti.

1000 lire raffaello