Attenzione a Bitcoin: ecco cosa sta succedendo, pazzesco

Bitcoin, la principale criptovaluta per diffusione e capitalizzazione, è stata anche la prima a fregiarsi di questo nome: nel non così lontano 2009 fu sviluppata la versione finale di quella che considerabile la prima forma vera e propria di valuta digitale basata sulla criptovaluta.

La prima parte della “vita” di Bitcoin e dei token relativi (BTC) non hanno immediatamente scosso le economie tradizionali ma con il tempo la piattaforma sviluppata da Satoshi Nakamoto ha trovato sempre più spazio tra gli investitori ed il suo sviluppo e le sempre più frequenti capitalizzazioni hanno portato i BTC ad essere accettati in sempre più contesti, contribuendo in modo decisivo allo sviluppo di criptovalute sempre più diversificate.

Flessibilità e volatilità

Tutte le criptovalute, Bitcoin in testa, sono slegate da organi statali e nazionali e di qualsiasi altra forma: ciò significa che il valore viene modificato esclusivamente dalla richiesta dell’utenza, sostanzialmente quando questa aumenta, il valore dei tokens, subisce un aumento di valore, che portano nuovi investitori ad acquistarne. Bitcoin oggi mantiene lo status di criptovaluta più importante, il cui valore influenza in maniera più o meno importante quello di tutte le altre, oggi di verse decine di migliaia.

Attenzione a Bitcoin: ecco cosa sta succedendo, pazzesco

Il 2021 è stato molto importante per Bitcoin: è divenuta valuta ufficiale in paesi come El Salvador e il Paraguay, ed è considerata relativamente stabile, anche se il valore continua ad essere “elastico” a seconda degli eventi politici ed economici.

JPmorgan, una delle multinazionali bancarie più influenti al mondo, negli ultimi anni ha fornito “previsioni” sempre più importanti sulla tendenza di Bitcoin, che recentemente ha goduto di una nuova capitalizzazione di oltre 1300 miliardi di dollari. Secondo JPmorgan, per essere realmente considerata una valuta a tutti gli effetti, Bitcoin dovrebbe migliorare il proprio grado di affidabilità, perchè attualmente risulta molto più “volatile” dell’oro, e questo tiene fuori gli investitori più importanti.

Le prospettive secondo JPmorgan sono comunque ottmistiche: in futuro Bitcoin potrebbe raggiungere e superare i 150.000 dollari statunitensi di valore.

bitcoin