Pazzesco, 50 mila euro di multa se fai questo errore al Bancomat

Da oramai molti anni la moneta elettronica sta prendendo gradualmente il posto di quella “fisica”, ossia la forma che siamo più abituati ad utilizzare: carte, bancomat e bonifici vari costituiscono la forma di pagamento “preferita” da gran parte dei governi europei per una questione legata sopratutto al minore utilizzo del contante, spesso utilizzato per evadere la pressione fiscale e per il lavoro nero.

Anche una nazione tradizionalmente più restia ad adattarsi alle nuove abitudini come la nostra, si sta gradualmente adattando all’utilizzo della moneta elettronica, che tuttavia continua a trovare difficoltà per le frange più tradizionaliste della popolazione, che in molti casi individuano nei pagamenti elettronici un eccessivo controllo da parte dello stato.

Moneta elettronica

Il Bancomat è stata una delle forme di pagamento elettroniche più conosciute del nostro paese, al punto che spesso il termine stesso viene utilizzato per indicare qualsiasi forma di operazione eseguibile con tessera magnetica. L’avvento delle carte prepagate, iniziato con il 21° secolo, ha sicuramente favorito la diffusione di questi strumenti.

Pazzesco, 50 mila euro di multa se fai questo errore al Bancomat

L’attuale governo ha deciso per il “pugno duro” nei confronti dell’evasione fiscale, un fenomeno che ogni anno costa al paese svariati miliardi di euro, ed in tal senso l’incentivo ad utilizzare strumenti di pagamento tracciabili è molto chiara: a partire dal 1° gennaio 2022 è stato ridotto ulteriormente il limite di spesa effettuabile con il contante, che è stato portato da 1999,99 euro a 999,99 euro.

Sono state inoltre inasprite le misure per ogni trasferimento di denaro in contante e anche in merito ai prelievi: decideere di prelevare somme troppo elevate (il limite “medio” mensile per i privati è di 10.000 euro ma varia da banca a banca) oppure effettuare numerose transazioni nel giro di poco tempo potrebbe far allarmare l’Autorità antiriciclaggio, che ha previsto sanzioni per irregolarità relative a movimenti “sospetti” di denaro, sanzioni che sono divenute molto salate, con cifre da 1000 euro fino a 50 mila euro.

multa bancomat