Quanto vale oggi l’argento? La risposta è pazzesca

Appena “meno prezioso” del più ricercato oro, l’argento ha avuto fin da subito un ruolo di primo piano nell’ambito delle economie, ruolo che ha mantenuto fino alle ultime decadi quando il suo valore si ridotto a causa di diversi fenomeni.

Il “peso specifico” che ha mantenuto e detiene tutt’ora è comunque di grande rilevanza e l’importante resistenza e duttilità lo hanno reso un metallo nobile anche nell’ambito dell’ingegneria e nell’elettronica.

La storia

L’argento è stato “scoperto” dall’uomo in tempi molto antichi, e fin da subito è stato apprezzato per le proprietà appena elencate: civiltà molto antiche come quella greca e romana, ma anche quelle amerinde precolombiane (come gli Inca) erano soliti realizzare quantità importanti di monili e utensili di oro, diventando in molti casi dei veri maestri nello sviluppo di oggetti anche piuttosto pregiati. Rispetto all’oro è stato maggiormente utilizzato per la creazione di oggetti comuni come le posate, teiere e altri oggetti simili

Nel Rinascimento con la rifioritura delle arti il ruolo dell’argento fu riscoperto anche dal punto di vista economico e le prime banche erano solite custodire numerosi lingotti formati da questo metallo oltre che di oro, anche se durante la rivoluzione industriale le nuove tecniche minearie lo hanno gradualmente reso meno comune e perciò meno richiesto, comportando una progressiva perdita di valore, al punto che oggi pur restando uno dei principali conduttori di energia, all’argento sono preferiti altri metalli.

Nonostante ciò, anche concettualmente l’argento resta il metallo più prezioso nell’immaginario comune dopo l’oro, sopratutto per l’estrema duttilità e proprietà di utilizzo che ancora oggi lo rendono molto apprezzato.

Un grammo di argento oggi vale 0,6583 €, pari a 20,47 € per oncia. Ciò significa che un chilo di argento vale 658,27 €. Il valore dell’argento resta strettamente collegato alla richiesta del mercato ma anche alla purezza, visto che ogni nazione segue delle scale di valore precise.