Postepay è una carta di credito? Attenzione, ecco la verità

Il successo dei prodotti Postepay è da ricercarsi in vari fattori, uno su tutti la grande semplicità in termini di utilizzo, sommata ad una certa convenienza in termini di costi, visto che la quasi totalità delle versioni non presenta un costo fisso quanto legato alle operazioni di prelievo.

E’ possibile “ricaricare” il credito delle Postepay con i contanti sia attraverso gli uffici postali, sia attraverso le ricevitorie abilitate, solitamente la stragrande maggioranza di ricevitorie e tabaccherie.

Successo crescente

pagare postepay

La popolarità e la diffusione della gamma Postepay è quantificabile anche nella tempistica: il 2003 Poste Italiane hanno iniziato a distribuire la prima versione della Postepay, in un contesto molto differente da quello attuale, oramai letteralmente disseminato di carte prepagate, e carte conto. Aver fatto da “apripista”, ha garantito a Postepay un enorme vantaggio anhe in termini diffusione, vantaggio che di cui gode tutt’ora a distanza di quasi 20 anni, anche perchè il servizio è divenuto molto più esteso e diversificato, che oggi permette l’invio di denaro ad altri utenti, ricariche e pagamenti di bollettini.

Postepay è una carta di credito? Attenzione, ecco la verità

No, la Postepay è classificabile come carta di debito ma risulta slegata da un conto corrente e non permette le tipiche azioni della carta di credito, che permette per l’appunto di “pagare successivamente” uno specifico importo. Nonostante il circuito risulti spesso il medesimo (Visa e Mastercard), condiviso anche dalle carte conto, ossia quelle legate a conti correnti ma a loro volta non carte di credito, vi è quindi una differenza sostanziale. La Postepay, come tutte le carte della stessa tipologia, richiedono un credito pari o superiore a quello richiesto in fase di pagamento.

Anche esteticamente le carte di credito sono differenti dalle carte di debito: queste ultime sono più sottili delle carte di credito, che seguono uno standard preciso in fatto di dimesnioni:  85,60 × 53,98 mm per un uno spessore di 0,76 mm.