Android, attenzione a questa app presente sul Play Store, è un malware

Tra i vantaggi più famosi dei sistemi Android c’è la nota flessibilità, che permette anche agli utenti meno smaliziati di usufruire delle applicazioni ufficiali dei grandi produttori ma anche quelle realizzate da amatori ed appassionati. Questo rende l’installazione e la fruizione particolarmente semplice e non soggetta a restrizioni particolari, anche se il rovescio della medaglia è ovviamente costituito da una certa predisposizione alle applicazioni che possono rallentare o peggio, il nostro dispositivo, come i cosiddetti malware.

DAL NOSTRO NETWORK
[crp]
[wp-rss-aggregator category="telefonia"]
DAL NOSTRO NETWORK
[crp]
[wp-rss-aggregator category="android"]

L'offerta del giorno
Festival dei Gufi - Tazza per Dottoressa con Originale Gufetta Laureata Portafortuna da caffè e Colazione da Regalare per Festa di Laurea con la scritta BUONGIORNO Dottoressa - Ceramica 350 ml
  • 🎁 UN’IDEA PERFETTA DA UTILIZZARE IN OGNI MOMENTO DELLA GIORNATA. È un portafortuna con il gufo, di buon auspicio per regalo laurea donna, utile alla persona che lo riceve e che sicuramente sarà in grado di strapparle un sorriso.

QR con malware

Solitamente i rischi di incappare in un’applicazione che crea danni sono più elevati quando si scaricano i file di installazione esternamente dallo store ufficiale di Google, il Play Store quindi è consigliato utilizzare sempre quest’ultimo. Tuttavia moltissime applicazioni non esattamente “ortodosse” sono riscontrabili sullo store come il Barcode Scanner, scaricato da milioni di utenti e quindi presumibilmente presente su milioni di dispositivi differenti. La società Malwarebytes, da anni specializzata nella ricerca di malware, ha infatti reso noto che quest’applicazione non è dannosa in senso stretto ma è classificabile come malware a causa delle numerose pubblicità invasive. Barcode Scanner non è più presente sul Google Play Store ma è ancora riscontarbile tramite apk.
Secondo una ricerca l’app in questione non presentava i crismi del malware dal principio, che ha acquisito una volta ottenuto l’ok da parte di Google per essere scaricata tramite lo Store: le pubblicità invasive infatti hanno iniziato ad apparire solo nelle ultime settimane.


L'offerta del giorno