PS5, Sony conferma: “Abbiamo difficoltà a produrre la console”

La Sony conferma le difficoltà a rispondere alla domanda di PS5 in tutto il mondo. La nuova console Sony è stata rilasciata sul mercato a fine dello scorso novembre ma gli ordini erano talmente tanti che le scorte mandate sul mercato sono bastate a malapena a soddisfare i primi pre-ordini, arrivati praticamente un anno fa. Già da prima di Natale, quindi, la PS5 era introvabile praticamente ovunque: un fenomeno che ha generato una serie di problemi collaterali, come la vendita delle scatole vuote della PS5 su Ebay, oppure ressa nei negozi che hanno avuto la possibilità di effettuare il re-stock.

Installa

PS5, Sony conferma: “Abbiamo difficoltà a produrre la console”

Legata inizialmente alle difficoltà di approvvigionamento e realizzazione dovute al covid, la scarsità di console PS5 sul mercato, rispetto alla domanda, è destinata a protrarsi. Nei giorni scorsi i vertici Sony hanno infatti dichiarato che l’azienda ha difficoltà a reperire alcuni chip e semiconduttori che sono diventati di larghissimo uso negli ultimi tempi, venendo utilizzati in larghissimo numero per gli smartphone e per le auto. L’IoT, quindi, sta portando all’impossibilità di approvvigionarsi del numero necessario di componenti per produrre PS5 in numero e rapidità tali da soddisfare la domanda sul mercato.

D’altra parte i numeri restano in linea con le aspettative dell’azienda. Sony ha venduto 4,5 milioni di console PS5 nel primo trimestre dall’uscita, lo stesso numero di PS4 all’epoca in cui arrivò sul mercato. Il numero di giochi venduti per le due console tra ottobre e dicembre 2020 ammonta a 103,7 milioni, mentre il balzo in avanti dei giochi per dispositivi mobile ha sensibilmente contribuito, insieme all’impennata delle vendite generata dai lockdown, ad una crescita dell’utile del terzo trimestre 2020 del 62%.

Welcome to Tech Cave

Installa GRATIS
×