Consegne più costose dal Regno Unito dopo Brexit: ecco perchè

Gli effetti dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, dopo l’ultimo capito di Brexit che ha sancito la separazione ufficiale con lo scadere del 2020 sembrano influenzare ancora  relativamente poco buona parte dei cittadini italiani, mentre oltremanica alcune categorie di lavoratori stanno palesando qualche pratica burocatrica di troppo dovendo commerciare con l’Unione, e nonostante gli accordi arrivati quasi al fotofinish tra le parti abbiano scongiurato il pericolo relativo ai dazi, chi si trova a fare spesso acquisti online potrebbe dover affrontare una sgradita sorpresa.

Installa

Dogana

Qualsiasi merce spedita fuori dal Regno Unito dovrà tornare ad essere “esaminata” tramite la dogana condizione che prolungherà in maniera sensibile l’arrivo delle merci ma in alcune determinate condizioni potrebbe significare un costo, come già manifesato da svariate persone che sui social manifestano un certo disappunto misto a sorpresa in tal senso.
Allo stato attuale il pagamento dell’IVA è a carico del mittente fino ad un valore della merce di 135 sterline (152 euro circa), mentre per pacchi dal valore maggiore a questa somma si applica un pagamento del 22 % dell’importo, che è a carico del destinatario.
Sebbene non sia ancora totalmente chiaro quando determinate opzioni di spedizione aggiuntive possano comportare un’aggiunta in termini di pagamento, probabilmente sarà necessario attendere il termine della cosiddetta fase di “assestamento” da parte del Regno Unito, anche se questo potrebbe significare attendere diversi mesi.

Welcome to Tech Cave

Installa GRATIS
×