Valve, la società di Gabe Newell sta lavorando su Galea, il nuovo VR

Gabe Newell, capo d’azienda creatore della Valve, brand di saghe molto importanti ed apprezzate dell’industria videoludica ( Half-LifeTeam Fortress 2Counter-StrikeDota) ha sempre guardato al futuro: fu proprio la Newell di fatto a definire il concetto di digital delivery dei videogiochi creando la piattaforma Steam, oggi un punto cardine per la fruizione dei videogames su personal computer, ed oggi la sua direzione sembra direzionata sempre di più verso la realtà virtuale, settore tecnologico non più di nicchia come in passato ma che ancora stenta ad imporsi sul mercato a causa principalmente degli alti costi dei visori.

Installa

“VR è il futuro”

E’ lo stesso Newell a confermare la volontà da parte dell’azienda di investire molto su questo tipo di tecnologia così da renderla sempre più avanzata e rarffinata, aiutando anche il mercato nella produzione di titoli adatti.
Il prossimo step dopo Valve Index (che è già il visore VR più tecnologicamente avanzato il commercio) sembra essere improntato verso un nuovo tipo di visore, come confermato dallo stesso imprenditore che coinvolgono OpenBCI Galea, un prototipo di visore che “percepisce” i diversi impulsi della mente, andando ad analizzare in modo definito gli impulsi del sistema neurale e convertirli in differenti azioni in gioco. Per Newell le periferiche attuali che oggi definiamo di nuova generazione sono già tecnologicamente obsolete e di bassa qualità, le aspettative di Newell attorno il progetto Galea sono molto elevate al punto che la volontà di investire gran parte delle risorse su questo tipo di progetti sono state espresse in modo eloquente.

 

Welcome to Tech Cave

Installa GRATIS
×