Telegram a rischio su Apple: ecco perché

Telegram potrebbe sparire presto dagli app store Apple e, forse, anche da quelli Android. La ragione starebbe nel fatto che l’applicazione russa, che in questi giorni sta vivendo un vero e proprio boom per la fuga di utenti da WhatsApp dopo la pubblicazione delle nuove regole di privacy e condivisione dei dati, non si sarebbe mossa in modo concreto contro la diffusione di contenuti d’odio e violenza. In particolare sotto la lente d’ingrandimento è finita la diffusione di immagini e notizie legate all’assalto di Capitol Hill, la manifestazione violenta in “difesa” di Donald Trump da parte dei suoi sostenitori.

DAL NOSTRO NETWORK
[crp]
[wp-rss-aggregator category="apple"]

L'offerta del giorno
decalmile Adesivo Murali Frasi Scritte Dai ad ogni giornata la possibilita Farfalle Adesivi da Parete Citazioni Nero Camera da Letto Soggiorno Ufficio Decorazione Murale
  • Può essere incollato su qualsiasi superficie liscia, asciutta e non strutturata: pareti, finestre, piastrelle, mobili, specchi, persino i frigoriferi.

Telegram a rischio su Apple: ecco perché

L’organizzazione no profit Coalition for a Safer Web in particolare avrebbe richiesto la rimozione di Telegram dagli store così com’è accaduto per Parler, l’app sulla quale si era “rifugiata” la comunicazione di Trump dopo gli stop di Twitter e Facebook, e che ha chiuso pochi giorni fa. La notizia ha fatto rapidamente il giro del mondo, ma la sensazione è che possa finire tutto in un nulla di fatto, perché Telegram è così largamente diffusa (mezzo miliardo di utenti nel mondo) e richiesta in questo momento, che sarà davvero complicato che Apple e Google procedano alla sua rimozione dagli store. In ogni caso la possibilità esiste, perché le motivazioni che hanno portato alla rimozione di Parler sono le stesse alle basi delle richieste da parte di Coalition for a Safer Web per Telegram.