Pensione anticipata: ecco come non avere problemi con l’INPS

Governo e parti sociali proseguono nel confronto che dovrà portare ad una riforma organica del sistema previdenziale dopo la chiusura della parentesi Quota 100 a fine 2021. Nel ventaglio di opzioni rientra ora anche quella della “doppia flessibilità in uscita”. Le due uscite flessibili al vaglio delle parti riguarderebbero l’ipotesi di una quota 98 agevolata per chi svolge lavori gravosi e usuranti e una seconda possibile uscita a quota 101, con età minima fissata a 64 anni.


L'offerta del giorno
Festival dei Gufi - Tazza per Dottoressa con Originale Gufetta Laureata Portafortuna da caffè e Colazione da Regalare per Festa di Laurea con la scritta BUONGIORNO Dottoressa - Ceramica 350 ml
  • 🎁 UN’IDEA PERFETTA DA UTILIZZARE IN OGNI MOMENTO DELLA GIORNATA. È un portafortuna con il gufo, di buon auspicio per regalo laurea donna, utile alla persona che lo riceve e che sicuramente sarà in grado di strapparle un sorriso.

Nel frattempo, per i lavoratori che accederanno al trattamento pensionistico nel 2021, ecco le opzioni e i requisiti per la pensione di vecchiaia e per la pensione anticipata.

L’assegno si abbassa

Intanto il primo punto fermo è che l’assegno 2021 scenderà leggermente rispetto a quello del 2020 in virtù del decreto 1° giugno 2020 di revisione triennale dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo. Coefficienti che passano:

  • da 4,20% in corrispondenza dei 57 anni a 4,186% (-0,33% circa);
  • da 6,513% in corrispondenza dei 71 anni al 6,466% (-0,7216% circa).

Pensione di vecchiaia 2021

Nel 2021 si potrà accedere alla pensione di vecchiaia con:

67 anni di età e almeno 20 anni di contributi per la generalità dei lavoratori;
66 anni e 7 mesi di età per gli addetti alle mansioni gravose;
5 anni di contributi a patto di aver compiuto i 71 anni di età per chi rientra interamente nel regime contributivo.
Come requisito ulteriore per accedere alla pensione di vecchiaia, a chi rientra nel sistema misto, viene richiesto di aver maturato alla data di richiesta del pensionamento un assegno previdenziale pari almeno a 1,5 volte l’assegno sociale.


L'offerta del giorno
decalmile Adesivo Murali Frasi Scritte Dai ad ogni giornata la possibilita Farfalle Adesivi da Parete Citazioni Nero Camera da Letto Soggiorno Ufficio Decorazione Murale
  • Può essere incollato su qualsiasi superficie liscia, asciutta e non strutturata: pareti, finestre, piastrelle, mobili, specchi, persino i frigoriferi.

Pensione anticipata 2021

L’opzione è vincolata non all’età anagrafica quanto agli anni contributivi. In dettaglio, per la pensione anticipata nel 2021 sono richiesti:

42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini;
41 anni e 10 mesi di contributi per le donne.
L’adeguamento degli anni contributivi alle speranze di vita è stato bloccato dal decreto 4/2019, che però ha introdotto una finestra mobile di tre mesi per poter effettivamente andare in pensione anticipata.

Pensione anticipata contributiva 2021

Chi rientra nel sistema interamente contributivo ha un’opzione di pensione anticipata in più e può ritirarsi dal lavoro con 64 anni di età e 20 anni di contributi, a patto di aver maturato un assegno previdenziale di importo pari o superiore a 2,8 volte l’assegno sociale. Rientrano nel sistema contributivo i lavoratori appartenenti ad una delle seguenti categorie:

privi di anzianità contributiva al 1° gennaio 1996;
con anzianità contributiva inferiore a 18 anni al 31 dicembre 1995, purché abbiano anche 15 anni di contribuzione versata, di cui 5 successivi al 1995.