Perchè l’ananas fa bruciare la lingua? Ecco la risposta, incredibile

L’ananas è un frutto esotico, ormai largamente utilizzato in tutto il mondo, la pianta che produce questo frutto, riesce a produrre una sola ananas all’anno. Essendo un frutto tropicale cresce meglio in ambenti dove il clima è caldo. Oggigiorno anche in Italia è possibile coltivare questo frutto, specialmente al Sud, dove il clima è molto più caldo. Si tratta di un frutto molto apprezzato, molto rinfrescante, succoso, dolce se completamente maturo o con un sapore più tendente all’acido quando la maturazione non è completa.

Installa

Il suo principio attivo prende il nome di bromelina, essa ha potere digestivo, antinfiammatorio e antitumorale, offre un valido aiuto contro la cellulite e la ritenzione idrica, ma andremo a vedere successivamente tutti i benefici apportati da questo frutto.

Perché l’ananas fa bruciare la lingua? Ecco la risposta, incredibile

Può capitare consumare dell’ananas e sentire un strana sensazione di bruciore alla lingua e alla bocca. A volte però questo fastidio può essere davvero molto forte tanto da non riuscire più a mangiare altri alimenti per delle ore. Dunque sono molti a domandarsi cosa provochi esattamente questo particolare fastidio simile ad un pizzico.

Per scoprire l’origine di questo bruciore occorre capire quali sono gli ingredienti che caratterizzano questo frutto esotico molto apprezzato ed utilizzato in cucina. Precisamente l’ananas contiene la bromelina, ovvero una miscela di enzimi che si nutrono di proteine.

Questa sostanza inoltre nasconde numerose proprietà benefiche per la salute dell’organismo. La bromelina, infatti, oltre a garantire numerose virtù per il corpo, vanta un effetto antinfiammatorio.

Grazie ai valori nutrizionali dell’ananas si può beneficiare di un perfetto trattamento per la salute. Quando entra in contatto con la bocca, si avverte subito la zona dolente ed infiammata, poiché il suo scopo è proprio quello di abbattere le proteine.

Detto in parole semplici dunque, questo frutto esotico cerca di nutrirsi della vostra bocca. Questa irritazione si manifesta soprattutto quando l’ananas non è maturo, poiché il fertilizzante utilizzato nella coltivazione di ananas per uso commerciale impedisce la trasformazione degli acidi del frutto in zuccheri. Pertanto aumentano le probabilità di infiammo nel cavo orale.

Calorie e valori nutrizionali dell’ananas

L’ananas è un frutto che apporta poche calorie, parliamo di circa 42 Kcal per 100 grammi di frutto consumato.

Il suo costituente principale è indubbiamente l’acqua, ma contiene anche moltissimi nutrienti, responsabili delle numerose proprietà benefiche di questo frutto.

Per quanto riguarda i carboidrati si ritrovano soprattutto sotto forma di zuccheri, tra cui glucosio, fruttosio e saccarosio e fibre, ma in quantitativi minori. Ha un indice glicemico medio, quando si consuma il frutto fresco, mentre risulta essere maggiore quando si consuma il succo d’ananas o anche l’ananas inscatolata con l’aggiunta di zuccheri.

Non apporta grassi e proteine, viceversa, apporta moltissimi micronutrienti, tra cui vitamine e sali minerali. Tra le vitamine, quelle più abbondanti sono la vitamina C, la vitamina E, alcune vitamine del gruppo B e anche vitamina A in quantità minori. Tra i sali minerali, i più abbondanti sono il ferro, il magnesio, il potassio, il fosforo, lo zinco.

Come anticipato all’inizio dell’articolo, il principio attivo dell’ananas è la bromelina. Si tratta di un complesso di endopeptidasi, ovvero degli enzimi in grado di digerire le proteine e non solo. Tutti questi enzimi stimolano il metabolismo e hanno anche un ruolo molto importante in campo medico e cosmetico.

Benefici per la salute

Tutti i nutrienti presenti nell’ananas fanno sì che questo frutto apporti numerosi benefici al nostro organismo, ovviamente, ricordiamo che si tratta di un frutto zuccherino, motivo per cui è importante non esagerare nel suo consumo.

  • Previene patologie tumorali
  • Potenzia e sostiene il nostro sistema immunitario
  • Anti-infiammatorio naturale
  • Attenua la cellulite e contrasta la ritenzione idrica
  • Favorisce la digestione e il drenaggio dei liquidi
  • Si consiglia il suo consumo in caso di artrite reumatoide, sindrome dell’intestino irritabile e prostatite
  • Utile per il trattamento dell’asma
  • Trattamento delle ferite e delle ustioni

 

Welcome to Tech Cave

Installa GRATIS
×