La besciamella si può congelare? Ecco la verità

AA202983 cucina 240 240 254 2400 2400 RGB

La besciamella è una salsa base per la cucina italiana, essa è utilizzata come salsa di partenza per numerose preparazioni alimentari, anche più elaborate. Inoltre, partendo dalla ricetta base della besciamella si possono ottenere delle varianti aggiungendo o modificando degli ingredienti. Si tratta di una salsa molto semplice e veloce da preparare, ma allo stesso tempo va ad arricchire i vostri piatti, oltre che ad essere buonissima.

Come si prepara la besciamella?

Preparare la besciamella è molto semplice, come prima cosa si parte con la preparazione del Roux bianco, che altro non è che una sorta di impasto fatto con uguali quantità di burro e farina, si versano all’interno di una pentola e si lascia cuocere per un po’, fino a quando non assume una colorazione più scura, a questo punto si passa alla fase successiva, si aggiunge a filo il latte e mescolando il tutto con una frusta a mano, si regola, poi, con sale, pepe e noce moscata e si lascia cuocere per circa 15 minuti, all’inizio sembrerà molto liquida ma con la cottura e il raffreddamento si addenserà e diventerà una salsa molto cremosa.

Ovviamente, la densità finale della besciamella dipende dal quantitativo di burro, farina e latte che si utilizzano per la preparazione del Roux utilizzate per preparare il Roux.
Esistono varie versioni della besciamella, che ovviamente non saranno originali, ma altrettanto buone da utilizzare, questa vista è la ricetta base, quella originale, ma, ad esempio, se si vuole preparare una besciamella più leggera, al posto del burro si può anche utilizzare del semplice olio extravergine di oliva. Ovviamente non spaventatevi se verrà un po’ più liquida, è normale, perché l’olio non ha lo stesso potere addensante del burro. Oppure un’altra versione molto utilizzata oggigiorno, è la besciamella vegana, in cui non si utilizza latte vaccino.

Come usare la besciamella?

La besciamella è uno degli ingredienti base delle lasagne, piatto tipico italiano per eccellenza, a base di sugo, carne trita e appunto la besciamella. Ma oltre ad essere utilizzata per la lasagna, la besciamella, si utilizza in moltissimi altri piatti, sia primi, come timballi di pasta, cannelloni, ma anche per condire delle verdure per poi ripassarle in forno, verranno buonissime.

Si può congelare la besciamella?

La risposta è si, la besciamella si può congelare senza alcun problema. Congelare la besciamella può essere molto utile. Come prima cosa è utile per evitare sprechi, se ad esempio ne abbiamo preparata troppa, e non l’abbiamo terminata, non gettatela, in congelatore si conserverà benissimo e potrete scongelarla quando vi servirà.

Il congelamento della besciamella è molto utile anche per i momenti in cui non si ha molto tempo per cucinare, quindi basta farla scongelare per un paio di ore, o metterla direttamente all’interno di una casseruola ed è pronta per essere utilizzata.

Dunque, si può congelare la besciamella, ma è importante tenere a mente alcune cose. Come prima cosa per congelare la besciamella la si deve riporre all’interno di contenitori dotati di chiusura ermetica, quindi dei contenitori adatti al freezer, qualora non si abbiano consigliamo di utilizzare i sacchetti gelo e di chiuderli molto bene.

Una seconda cosa da fare, anch’essa molto importante, è annotare la data in cui avete fatto e congelato la besciamella, essa può essere conservata in freezer per circa 2 mesi.
Per utilizzarla sarà sufficiente tirarla fuori dal congelatore con qualche ora di anticipo e farla scongelare in frigorifero o a temperatura ambiente e sarà pronta per essere utilizzata come più desiderate.