Sai cosa contengono davvero i wurstel? L’incredibile verità

I wurstel si gustano tipicamente nei piatti di tipo fast food o finger food. Ma tu lo sai cosa contengono davvero i wurstel? L’incredibile verità la scoprirai leggendo fino in fondo questo articolo.

I wurstel

I wurstel sono dei salsicciotti di carne che piacciono molto sia ai bambini che ai grandi. Tipico è l’utilizzo del wurstel come farcitura per gli hot dog, i panini allungati conditi di salse come ketchup e maionese. I wurstel si usano anche per realizzare cibi di tipo finger food come i corn dog, wurstel fritti con un’impanatura di farina di mais che vengono impilati su bastoncini utili a intingerli nella senape.

Certo il wurstel è un alimento a cui da tempo non sono risparmiate critiche a riguardo del suo consumo pericoloso per la salute. Molti consumatori, che hanno l’abitudine di acquistare scorte di wurstel in grande quantità, ignorano di cosa siano fatti questi insaccati. In questo caso se occhio non vede il cuore duole eccome, e parliamo proprio dell’organo più importante del corpo umano. I wurstel sono infatti un concentrato di grassi pericolosi per il buon funzionamento della circolazione sanguigna ma non è tutto. Sai cosa contengono davvero i wurstel?


L'offerta del giorno
Il calendario del buongiorno 2024. Con leggio in legno f.to 10x14 - L'unico a colori - sul retro ha i fatti del giorno - le curiosità dal mondo - l'unico che si sfoglia a libro
  • Calendario 2024 formato 10 x 14 cm * Leggìo in legno di pioppo * 365 aforismi, i fatti del giorno e curiosità * Ogni mese un disegno diverso * Si sfoglia come un libro stampato tutto a colori

Cosa contengono i wurstel

In commercio possiamo trovare prevalentemente wurstel di suino, di manzo, di pollo o di tacchino. Ma questi alimenti non contengono le parti migliori delle carni. Sai cosa contengono davvero i wurstel? L’incredibile verità è che i wurstel contengono gli scarti della carcassa degli animali morti, provenienti dalle operazioni di spolpatura e rifilatura della carne.

Il 25% di questo intruglio di scarti è formato da grassi, necessari perché danno consistenza alla polpa del wurstel, come una colla capace di tenere insieme la salsiccia. Carne e frattaglie vengono macinate insieme dando vita ad un impasto a cui si aggiungono amido, sale, sciroppo di mais e aromi addensanti. Il peggio però sono alcune tipologie di wurstel di pollo e di tacchino, che si ottengono spremendo le carcasse dei volatili morti. Certo tutte queste operazioni riguardano i wurstel di bassa qualità. Esistono infatti prodotti migliori, che seguono protocolli rigidi e attinenti con le regole di igiene alimentare e salute del consumatore. Su questo punto bisogna stare particolarmente attenti all’acquisto di wurstel in offerta e a prezzi stracciati. Purtroppo la convenienza in termini di prezzo non va a braccetto con la qualità del prodotto.

Wurstel: conclusioni

In conclusione abbiamo capito che i wurstel sono sottoprodotti della carne, ricchi di correttori di acidità, stabilizzanti e addensanti. Dal punto di vista nutrizionale i wurstel sono scarsamente proteici, troppo ricchi di grassi e di colesterolo per cui il loro consumo non è certamente consigliato all’interno di un regime alimentare sano ed equilibrato, soprattutto se i prodotti non sono almeno di qualità.