Connessione lenta: boom di consumi per il Coronavirus, l’intera rete italiana alla prova

In questi giorni di quarantena forzata per le misure da adottare necessariamente per contenere i contagi da coronavirus, gli italiani possono stare incontrando anche un rallentamento della propria connessione internet. È quanto emerso dagli studi che Ookla, azienda che si occupa di speed test e monitoraggio delle reti, sta portando avanti e pubblicando in questi giorni.

DAL NOSTRO NETWORK
[crp]
[wp-rss-aggregator category="notizie"]

L'offerta del giorno
Festival dei Gufi - Tazza per Dottoressa con Originale Gufetta Laureata Portafortuna da caffè e Colazione da Regalare per Festa di Laurea con la scritta BUONGIORNO Dottoressa - Ceramica 350 ml
  • 🎁 UN’IDEA PERFETTA DA UTILIZZARE IN OGNI MOMENTO DELLA GIORNATA. È un portafortuna con il gufo, di buon auspicio per regalo laurea donna, utile alla persona che lo riceve e che sicuramente sarà in grado di strapparle un sorriso.

I fattori del sovraccarico

Ovviamente, dovendo restare a casa più tempo possibile, e limitando gli spostamenti alle sole necessità, internet è stata presa d’assalto. Da un lato, per l’utilizzo dello smart working. Dall’altro utilizzata per distrazione e per intrattenimento in questi giorni critici. Un altro fattore è dato dalla “solidarietà digitale”. E cioè l’apertura di archivi generalmente chiusi (di streaming, consultazioni documenti, etc etc) per consentire a chi sta a casa la consultazione libera, senza muoversi dalle proprie abitazioni. E l’assalto alle reti, ovviamente, porta ad una diminuzione della velocità disponibile, specie se l’aumento di persone connesse è considerevole come in queste ore.

Italia ed Europa: reti in difficoltà

Il Governo ha inserito anche un articolo specifico, il numero 79, all’interno del Decreto “Cura Italia”, che darà una spinta decisiva al potenziamento delle reti e alla velocizzazione dei lavori per lo sviluppo delle reti in fibra ottica. Recuperando un ritardo che, secondo alcuni operatori, è di circa due anni rispetto alle altre nazioni europee.

Ma anche negli altri paesi la situazione è simile. I grafici elaborati da Ookla mostrano come, in tutte le zone maggiormente colpite dai contagi, il rallentamento sia sensibile. Ovviamente in proporzione alle capacità e alla velocità delle reti. Francia, Germania, Spagna, Regno Unito e America del Nord vivono in queste ore una situazione del tutto simile a quella italiana. E persino nella provincia di Hubei, nell’avanzatissima Cina, si è visto qualcosa di simile nello scorso mese di febbraio.

L’analisi di Ookla

Questi i due paragrafi delle analisi di Ookla dedicati specificamente all’Italia e alla Lombardia.


L'offerta del giorno
Uomo Buongiorno Belin Maglietta Frase Divertente Uomo Genovese Maglietta
  • Frase Tee Shirt: Buongiorno un belin. Magliette con scritte divertenti e frasi originali, ironiche e simpatiche. Maglie per uomo e ragazzo. Marca LUMOMIX.

“A parte qualche variazione delle prestazioni in Italia a dicembre, non abbiamo visto grandi cambiamenti nelle velocità o nella latenza della banda larga mobile o fissa fino alla settimana del 17 febbraio, quando le velocità di download mobile e fisso hanno iniziato a rallentare sia in Lombardia sia in Italia nel suo insieme. La latenza ha iniziato ad aumentare in Lombardia durante la settimana del 17 febbraio e la latenza mobile in Lombardia ha iniziato a salire nella settimana del 24 febbraio.
La velocità media di download sulle reti a banda larga sia mobile sia fissa è diminuita tra le settimane del 2 marzo e del 9 marzo in Italia, in generale, e in Lombardia in particolare. La latenza media è aumentata su entrambe le reti in Italia nel suo complesso e sulla banda larga fissa in Lombardia. La latenza media è diminuita sui dispositivi mobili in Lombardia”.