Quanta ricotta si può mangiare in una dieta? Ecco la risposta 

 La ricotta è un alimento importante per questa ragione occorre sapere se si può mangiare anche durante la dieta. Vediamo le sue caratteristiche e se davvero non fa ingrassare 

La ricotta può essere parte della tua dieta? 

La ricotta, mangiata nelle giuste quantità, può essere integrata nella dieta. Ogni 100 grammi di ricotta assimili 146 calorie e, qualcosa in più, se si tratta di ricotta di pecora. Quella che ne contiene davvero molte è la ricotta di bufala con 212 calorie. 

È un alimento fresco e molto versatile che può essere mangiato senza problemi anche dai bambini. Poche calorie, in quanto considerato un formaggio magro, può essere davvero presente nel piano alimentare di chiunque. La ricotta si ricava dal siero dove si trovano le vitamine, le proteine e i sali minerali. Avendo davvero pochi grassi, ogni tanto puoi concederti anche di mangiarne un po’ di più. Quando acquisti la ricotta confezionata, leggi sempre attentamente gli ingredienti che ti permettono di avere le indicazioni esatte su come è stata realizzata. Spesso addizionata con panna o latte, non è certo il prodotto migliore da acquistare. 

Permette di ottenere numerosi benefici: aiuta il sistema immunitario, è molto leggera e quindi digeribile, apporta la giusta quantità di calcio presenta Omega3 e Omega6, ti farà sentire prima molto sazia, aiuta il cuore e la maggior parte delle proteine sono assimilabili. Ovviamente non devi mangiare la ricotta se hai particolari intolleranze o allergie al lattosio. Se soffri di colesterolo, anche se ne ha una minima quantità, è sempre meglio chiedere prima un parere medico. 

Come usare la ricotta

La ricotta è presente in molte preparazioni della nostra cultura culinaria. Spesso mangiata anche a colazione accompagnata dalla marmellata, permette di avere un’ampia scelta d’utilizzo. La trovi in molte salse per condire primi piatti ma anche semplici secondi accompagnata dalle verdure, per poi arrivare ai dolci per la preparazione ad esempio dei cannoli, che richiedono espressamente la ricotta di pecora. Uno spuntino obbligato se pratichi sport, per avere la giusta dose di proteine: unisce gusto ma anche benefici e questo permette di poterne fare un uso regolare senza che causi problemi alla tua salute.

 Aumentando il senso di sazietà, devi provarne a mangiare qualche cucchiaino prima di andare a dormire. Potresti arricchirla con alcune spezie prima di servirla, così da dargli un tocco particolare. Se hai tempo e pazienza puoi preparare la ricotta direttamente a casa, hai bisogno solo di un litro di latte, 3 cucchiaini di limone, e uno di sale. Il latte deve essere portato ad ebollizione per poi aggiungere limone e sale. Mescola il tutto con un cucchiaio di legno fino a quando non inizia a condensarsi. Lascia il tutto in una fustella e poi riponi in frigo quanto ottenuto. Dopo circa 4 ore è pronta la tua ricotta. 

 Si conserva in frigorifero per un paio di giorni. Puoi consumarla fresca oppure usala per la preparazione dei tuoi piatti, certamente noterai un sapore diverso e più intenso rispetto a quella confezionata.