Cosa succede a chi mangia ricotta ogni giorno? Ecco la risposta

Non tutti lo sanno, ma la ricotta per legge, non è classificata come un formaggio, bensì come un latticino perché non viene ottenuta per mezzo della coagulazione della caseina ma si ricava riscaldando il siero.


L'offerta del giorno
fashwork Tazza divertente Buongiorno un ca**o ironica simpatica Mug 11oz
  • TAZZA DIVERTENTE: Tazza Regalo divertente uomo donna compleanno beer frasi divertenti ironiche
Cosa succede a chi mangia ricotta ogni giorno? Ecco la risposta

In commercio, esistono diversi tipi di ricotta, di vacca, di bufala e di capra. A prescindere dalla tipologia, le calorie possono leggermente variare. Il prodotto meno calorico è quello realizzato con il latte di vacca. In 100 gr di ricotta sono presenti soltanto 120 kcal, mentre la più grassa è quella di bufala che contiene 220 kcal  per 100 gr. Ma tutte si rivelano facilmente digeribili e nutrienti.

Cosa succede se si decide di mangiare ricotta ogni giorno? Fa male all’organismo? Sussistono delle controindicazioni? Facciamo dunque, un po’ di chiarezza al riguardo.

Ecco cosa succede a chi mangia ricotta quotidianamente

Secondo una recente ricerca pare che consumare questo latticino regolarmente possa apportare dei grandi benefici all’organismo. Nello specifico.

  1. Ottimo apporto di calcio

E’ stato dimostrato che la ricotta contiene il 28% di calcio, minerale fondamentale e indispensabile per la salute delle ossa, e a quanto pare ha un’influenza positiva anche sullo spessore del tessuto osseo.


L'offerta del giorno
Il calendario del buongiorno 2024. Con leggio in legno f.to 10x14 - L'unico a colori - sul retro ha i fatti del giorno - le curiosità dal mondo - l'unico che si sfoglia a libro
  • Calendario 2024 formato 10 x 14 cm * Leggìo in legno di pioppo * 365 aforismi, i fatti del giorno e curiosità * Ogni mese un disegno diverso * Si sfoglia come un libro stampato tutto a colori

In aggiunta, mangiarla in gravidanza tutti i giorni, riduce il rischio di sviluppare l’osteoporosi.

  1. Effetti positivi sul sistema cardiovascolare

Magnesio, potassio, selenio sono presenti in quantità elevate nella ricotta. Il magnesio ha la funzione di ridurre in modo piuttosto significativo il rischio di malattie cardiovascolari, il potassio abbassa i livelli di pressione nel sangue, quindi il rischio di contrarre un’ischemia o un infarto si riduce, e infine, non perché meno importante degli altri minerali, c’è il selenio. E’ in grado di contrastare i radicali liberi responsabili dell’ossidazione e dell’ invecchiamento cellulare.

  1. Ideale per chi soffre di colesterolo alto

Come è stato detto in precedenza, la ricotta è un latticino magro, ricco di proteine, minerali e vitamine, ma povero di grassi. Tuttavia se si soffre di pressione alta è consigliabile mangiarla non più di due volte alla settimana.

  1. Supporta il sistema immunitario

Grazie al buon quantitativo di vitamina A, o retinolo, il sistema immunitario viene rafforzato, traggono giovamento anche i denti e la vista.

  1. Migliora il sistema nervoso

E’ presente una buona fonte di vitamina B2, che svolge il compito di mantenere in buona salute il sistema nervoso conferendo un certo benessere. Ma mangiare quotidianamente la ricotta aiuta anche  la pelle che diventa più tonica e luminosa.

  1. Riduce il rischio di contrarre il cancro al seno

Secondo una recente ricerca condotta qualche anno fa è stato dimostrato che la ricotta riduce la possibilità di contrarre il cancro al seno. Questo è dovuto grazie all’alto contenuto della vitamina D e calcio.

  1. Perdita di peso

Per chi desidera perdere i chili di troppo ma non vuole svolgere esercizi fisici, la ricotta può rivelarsi una valida ed efficace soluzione. Questo è quanto dimostrato da uno studio eseguito nel 2015.

Insomma da come si può constatare, mangiare ricotta tutti i giorni non fa che apportare all’organismo tantissimi benefici.

Mangiare tutti i giorni ricotta: ci sono controindicazioni?

Se si soffre di diabete di tipo II, si consiglia di mangiare la ricotta 1 volta alla settimana perché all’interno è contenuto un discreto quantitativo di grasso. Per poterla mangiare tutti i giorni non deve superare l’1,5% di lipidi. 

Limitare l’assunzione anche in caso di pressione molto alta.