Digitale terrestre: i primi dati sul bonus. Come capire se cambiare TV

Il nuovo digitale terreste DVB-T2 ha iniziato il suo percorso. Pochi giorni fa i primi cambi di frequenza, che saranno ultimati nel 2022. Entro quella data, chiunque vorrà vedere regolarmente la televisione, dovrà munirsi di un apparecchio capace di leggere le nuove frequenze, qualora non ne disponga già di uno.

DAL NOSTRO NETWORK
[crp]
[wp-rss-aggregator category="notizie"]

Per capire se il proprio televisore è già compatibile con lo standard DVB-T2, Mediaset e Rai hanno deciso di utilizzare due propri canali per l’emissione di un “cartello” che, se visualizzato correttamente, informa di fatto che la televisione è già pronta. Si tratta del canale 200 per Mediaset e del canale 100 per la Rai. Una volta effettuata una nuova sintonizzazione automatica dei canali, la presenza di un cartello bianco incorniciato di blu, con la scritta “Test HEVC Main10”, indica il fatto che il proprio televisore è pronto. Attenzione però: l’assenza del cartello, al momento, non certifica nulla.


L'offerta del giorno
Uomo Buongiorno Belin Maglietta Frase Divertente Uomo Genovese Maglietta
  • Frase Tee Shirt: Buongiorno un belin. Magliette con scritte divertenti e frasi originali, ironiche e simpatiche. Maglie per uomo e ragazzo. Marca LUMOMIX.

Al momento, però, l’emissione del cartello fa parte di una fase di “perfezionamento” deciso dalle emittenti. Come informa Mirella Liuzzi, sottosegretario al MISE, “sarebbe fuorviante per i cittadini provare adesso a sintonizzare i canali e dedurre, in caso negativo, che il proprio apparecchio sia da cambiare”. Liuzzi informa che il MISE fornirà tutte le spiegazioni utili ai cittadini per effettuare la verifica del proprio televisore nel momento in cui questa fase di test iniziale sarà perfezionata.


L'offerta del giorno
Uomo Buongiorno Belin Maglietta Frase Divertente Uomo Genovese Maglietta
  • Frase Tee Shirt: Buongiorno un belin. Magliette con scritte divertenti e frasi originali, ironiche e simpatiche. Maglie per uomo e ragazzo. Marca LUMOMIX.

Arrivano intanto i primi dati statistici sull’emissione dei bonus fino a 50 Euro per l’acquisto di nuovi televisori e decoder compatibili con gli standard del DVB-T2. Fino a questo momento sono state accolte quasi 16mila richieste di contributi per 50 Euro, per poco meno di 2mila decoder e poco più di 14mila televisori. Facendo rapidamente i calcoli, la cifra totale distribuita finora dovrebbe aggirarsi di poco sotto gli 800mila euro, e in considerazione del fatto che lo stanziamento a disposizione è di circa 150 milioni di Euro, la percentuale è davvero minima (meno dell’1%, ndr). Questo significa che è ancora largamente possibile approfittare dei bonus.