Foto da Facebook a Google, presto sarà facilissimo: ecco come

Sarà molto più facile, a breve, trasferire le proprie foto da Facebook: l’azienda di Zuckerberg ha iniziato dall’Irlanda la distribuzione di un tool che consente in pochi click di spostare tutto il proprio “parco foto” dal social Network a Google Photo. La novità rientra tra quelle previste dall’accordo Data Transfer Project, progetto open source lanciato più di un anno fa che punta a rendere molto più intuitivo il trasferimento dati degli utenti tra diversi provider cloud.

DAL NOSTRO NETWORK
[crp]
[wp-rss-aggregator category="notizie"]
DAL NOSTRO NETWORK
[crp]
[wp-rss-aggregator category="apple"]

L'offerta del giorno

Cosa significa? Fino ad oggi, per esempio, per portare le proprie foto da Facebook a Google Foto, c’è sempre stato bisogno di scaricarle tutte sul proprio computer (o su un altro dispositivo locale, come lo smartphone) e poi ricaricarle sul nuovo cloud. Grazie al progetto, invece, i file passeranno rapidamente da un servizio all’altro e senza trasferimenti sul locale. Nel progetto sono coinvolte tutte le big: Google, Facebook, Twitter, Microsoft e dallo scorso agosto anche Apple. Tale iniziativa è nata per soddisfare l’espressa richiesta della rinnovata normativa europea per la tutela dei dati personali (GDPR) che prevede all’articolo 20 la necessità di adottare specifici strumenti per agevolare la portabilità dei dati tra servizi differenti.


L'offerta del giorno
Offerta
Il calendario del buongiorno 2024. Con leggio in legno f.to 10x14 - L'unico a colori - sul retro ha i fatti del giorno - le curiosità dal mondo - l'unico che si sfoglia a libro
  • Calendario 2024 formato 10 x 14 cm * Leggìo in legno di pioppo * 365 aforismi, i fatti del giorno e curiosità * Ogni mese un disegno diverso * Si sfoglia come un libro stampato tutto a colori

La funzionalità sarà resa disponibile in tutto il mondo entro la prima metà del 2020. Dovrebbe essere possibile accedervi dallo strumento “Impostazioni” di Facebook, quello dove già ora si effettua il download delle informazioni personali. Il passaggio dati sarà crittografato e l’utente dovrà inserire una password per utilizzarlo. Non si escludono ulteriori modifiche funzionali allo sviluppo dello strumento dopo un primo periodo di test su un’utenza limitata, quella irlandese appunto.

Qualcuno già sostiene come la nuova funzionalità possa essere un passo avanti per alcuni utenti verso l’abbandono di Facebook: la difficoltà nel mantenere i propri dati fino a questo momento è stato un grosso ostacolo per quegli utenti che non sono più soddisfatti della propria esperienza nel social networks. Nel prossimo futuro, in effetti, quello del conservare altrove le proprie foto potrebbe non essere più un problema.