43 operai in nero segretati a Melito

Un uomo aveva 43 operai in nero segretati,tra loro anche una donna incinta e due minori.Chiusi per più di 6 ore in un locale non accessibile,privo di finestre e bagni pubblici. L’imprenditore di Melito, è  stato arrestato dai carabinieri per sfruttamento del lavoro e sequestro di persona.Una storia tipica che vede nel tessile del napoletano un comparto comodo e con costi bassissimi utile alle grandi firme della moda internazionale. Sequestrati gli impianti di lavorazione per un valore di 2 milioni e mezzo di euro e comminate sanzioni per 600 mila euro. L’operazione ha visto impegnati i carabinieri del Nucleo ispettorato del Lavoro, i carabinieri di Marano e del Nucleo elicotteri di Pontecagnano (Salerno). L’arresto è arrivato in seguito all’ispezione condotta dai carabinieri del Nas e iniziata per verifiche sulla mensa, che in realtà non esisteva. Il controllo ha consentito di scoprire al lavoro altri 14 operai oltre ai 35 presenti, che verosimilmente l’imprenditore non aveva fatto in tempo a nascondere.Tale episodio riguarda una delle problematiche più grande del nostro paese, in particolar modo del meridione, in particolar modo del meridione,il lavoro in nero.Numerosi i centri estetici ambulanti,che truffano lo stato e gli altri negozi,non pagando le tasse. Esistonole nuove sanzioni lavoro nero 2019 a scaglioni per effetto degli aumenti apportati dalla legge di Bilancio sono:Lavoro nero fino a 30 giorni: sanzione da 1500 a 9000 euro passa dal 2019: da 1.800 euro a 10.800 euro.Da 31 a 60 giorni: sanzione da 3000 a 18.000 euro passa dal 2019: da 3.600 euro a 21.600 euro.


L'offerta del giorno
decalmile Adesivo Murali Frasi Scritte Dai ad ogni giornata la possibilita Farfalle Adesivi da Parete Citazioni Nero Camera da Letto Soggiorno Ufficio Decorazione Murale
  • Può essere incollato su qualsiasi superficie liscia, asciutta e non strutturata: pareti, finestre, piastrelle, mobili, specchi, persino i frigoriferi.